DESCRIZIONE DEI CORSI PROPEDEUTICI AGLI SPORT CINOFILI

 

 

Dopo anni di esperienza siamo arrivati alla conclusione che il miglior approccio che un binomio uomo-cane può avere con una scuola di addestramento è il corso personalizzato, in cui un Istruttore cinofilo impartisce gli insegnamenti del caso ad un solo binomio o a un numero limitato.

Lo scopo sociale del C.S.C. - Club scuola del cane ASD è "aiutare i propri Associati ad imparare la gestione del cane al fine di poterlo avviare agli sport cinofili".

In qualsiasi sport cinofilo, in particolare nell'Obedience alla quale la nostra Associazione sportiva dilettantistica si dedica con molto impegno, il primo approccio di un conduttore deve essere il saper controllare il proprio cane in tutte le situazioni, specialmente in occasione di gare, quando la presenza di molte persone e molti cani possono provocare stress.

Nel massimo rispetto, quindi, delle scuole che organizzano corsi collettivi, che comunque sono di grande utilità, noi abbiamo deciso di offrire a tutti i possessori di un cane corsi personalizzati durante i quali si sviluppano sia dal punto di vista teorico che da quello pratico, vari argomenti e alla fine del corso, il  binomio ottiene i seguenti risultati:

 

1) Il padrone ha conoscenze tecniche sufficienti per:

a. Capire i messaggi che il proprio cane gli invia;

b. Comunicare con il proprio cane in modo che questi lo possa comprendere;

c. Calmarlo e tranquillizzarlo in eventuali situazioni di stress;

2) Il Cane è in grado di:

a. Andare in passeggiata con il padrone, senza trascinarlo per terra ma camminandogli accanto docilmente ed educatamente;

b. Rimanere tranquillo, pur se in attenzione, all’incontro con altri cani, animali o persone;

c. Non essere aggressivo né troppo invadente con persone sia di famiglia che estranee;

d. Rispondere immediatamente al richiamo del padrone;

e. Eseguire docilmente ordini come “Seduto”, “A terra”, “Resta”.

Ovviamente l’ottenimento dei risultati sopra esposti dipende da diverse variabili che si possono così riassumere:

 

1) Ci sono razze di cani più predisposte all’apprendimento  ed altre più restie, come, indipendentemente dalla razza (comprendendo quindi anche i meticci) ci sono soggetti che imparano in tempi molto brevi ed altre che hanno bisogno di più tempo. Secondo una statistica redatta da uno studioso americano, Stanley Coren, ci sono razze che imparano un esercizio con 3-5 ripetizioni ed altre che dopo 70-80 ripetizioni cominciano a “sospettare cosa si vuole da loro”.

2) Il cucciolone di meno di sei mesi impara molto più facilmente l’Educazione, rispetto ad un soggetto più adulto che abbia già acquisito difetti di comportamento.

3) Molto dipende dalla sensibilità e dalla capacità di adattamento del padrone, oltre al tempo che questi riesce a dedicare al proprio cane.

4) Un ruolo importante giocano anche la competenza e le capacità didattiche dell’Istruttore.

In ogni caso, tutti i cani, indipendentemente dall’età e dalla razza, sono in grado di imparare le poche cose che si richiedono ad un cane educato e ben inserito nella comunità umana in cui vive.

Bisogna infine precisare che la buona riuscita di un Corso di educazione cinofila di base non si misura dalle cose che il cane ha imparato ma da quanto il Padrone è in grado di gestirlo nelle situazioni più frequenti.